Oggi e' il terzo giorno della terza decade del mese di Alturiak - L'artiglio dell'inverno
1391 CV -

WikiToril

WikiToril

In continuo aggiornamento la WikiToril è in grado di fornirti tutte le informazioni relative ad Abeir-Toril.

Per iniziare a giocare con noi

inizia_giocoBenvenuto giovane avventuriero. Qui troverai tutto il necessario per poter giocare con noi.

Server Status

Server 1: offline
194.69.193.75:5121


Server 3: offline
194.69.193.75:5123


GLM: offline
194.69.193.75:5122


Pg Online

Login

         | 

L'Ordalia dei Thayan

L'ultimo anelito esala nell'acqua torbida di sangue. Quello che vedo è lo sguardo perso nel dubbio e nell'angoscia di chi teme ciò che lo aspetta. Le mie mani, rivestite dei guanti d'armi, ne premono la testa sotto l'acqua della vasca termale. Ormai il suo corpo, nelle sue vesti rosse, non ha più la forza di reagire... ancora uno spasmo... un altro ancora... ecco l'ultima bolla gorgogliante.
Il volto deformato e la lingua riversa fuori dalle labbra dell'uomo che avevo giurato di servire, il khazark Rakat Mall.
No! Io ho sempre servito l'Enclave e ciò che essa rappresenta, la nostra patria, il nostro popolo, il Thay. Già il Thay. Avete pagato la vostra colpa ora.
Sento ancora l'eco degli scontri provenire da fuori queste stanze. Certamente molti sono morti, ma sò che i soldati hanno svolto il loro compito.
Ho rischiato la mia vita, grazie al Lord avevo preso le mie precauzioni. Era potente, nonostante tutto il suo corpo ora galleggia nel cremisi dell'acqua. Il suo incantesimo ha falciato in un sol colpo le mie guardie ed il sacerdote. Ho sentito la mia vita vacillare per un'istante.
Ora sei lì, anzi mi servi ancora khazark. Un colpo netto della mia spada e la sua testa è tra le mie mani. La metto in una sacca e scendo da basso. Trovo lungo la via dei morti ed un cavaliere mi riferisce che è tutto concluso. Gli altri due maestri sono morti. Mi auguro che lo stesso stia accadendo nell'Enclave di Baldur's Gate. Ora però devo raggiungere la sala comune. E quando vi giungo capisco che abbiamo avuto successo. Bordon Mok mi viene incontro e mi chiede come è andata. Intanto nella sala, circondati dalle guardie, vedo molti apprendisti. Sono tesi, alcuni increduli. Lentamente estraggo la testa del khazark tenendola in alto innanzi a me. Poi sento la mia voce provenire da un abisso insondabile:

"I colpevoli hanno pagato! Un nuovo inizio ci attende ora. Un nuovo ordine è sorto oggi."

La maga sorride soddisfatta alla vista della testa mozzata. Sento Bordon Mok rassicurare e spronare gli apprendisti, altri discorsi di rito. Anche se sono certo di aver agito al meglio, sò che il cammino è ancora lungo. Poco dopo sono nei pressi del portale per raggiungere il Gate. Chissà se padre Ezael e Jinn sono ancora vivi? Lo varco e vengo informato che anche lì l'operazione ha avuto successo. Sì, sono vivi, hanno svolto il loro compito. Quando incontro il Primo Cavaliere Vazaar Siek intuisco subito nel suo sguardo quello che lui scorge nel mio. Siamo entrambi consapevoli di quello che ora ci attende.


L'Alba Cremisi terminò così, rapida e cruenta. Eravamo coloro che la idearono e la misero in atto. Sentii che anche quello era solo un granello della clessidra, ma ritenemmo allora che tutto fosse nelle nostre mani... o forse lo credetti soltanto io...

******

“Sarebbe dovuto morire dopo:
ci sarebbe stato tempo per la parola “morte”.
Domani, e domani, e domani,
trascina il suo lento passo di giorno in giorno
fino all’ultima sillaba del tempo registrato,
e tutti i nostri ieri hanno illuminato stupidi
la via verso una morte di polvere.
Spegniti, spegniti breve candela!
La vita è solo un’ombra che cammina: un povero attore
che incede e si agita sul palcoscenico,
e poi non lo si sente più: è una storia
raccontata da un idiota, piena di rumori e di rabbia,
che non significa niente”.


(cit. dal Macbeth di Shakespeare)

You have no rights to post comments